A.P.S. ESTROTEATRO

SCUOLA DI TEATRO E CINEMA
Via Venezia 1, 38122

P. IVA e C.F: 02308240221

Segreteria Scuola 

segreteria@estroteatro.it0461 235331

Direttore Artistico

Mirko Corradini

mirko@estroteatro.it 

Amministrazione 

Cristian Corradini

amministrazione@estroteatro.it 

  • Estro Teatro
  • Estro_Teatro

Il laboratorio a cura di GIULIO FEDERICO JANNI  è pensato come un percorso di 10 incontri rivolto ad attori o aspiranti tali, senza limiti di età, che vogliano approfondire la conoscenza del radiodramma, imparandone  il  processo  realizzativo e  i meccanismi drammaturgici,  attraverso  l’esplorazione  delle tecniche radiodrammatiche: dizione,  ortoepia,  tempi  radiofonici, tempi comici,  interpretazione,  tempi musicali  e  realizzazione  di effetti sonori. Durante  gli  incontri  i  partecipanti avranno l’opportunità di realizzare  un  radiodramma,  grazie  ad  un intenso lavoro di gruppo, affrontandone tutti i ruoli: interprete, rumorista e musicista. 
Un  viaggio  alla  scoperta  del  segreto  di  riuscire  a  far  vedere attraverso  il suono.

Gli allievi utilizzeranno la propria voce, il proprio corpo e gli oggetti per creare suoni e rumori.

Un percorso che farà non solo riscoprire la vecchia arte del radiodramma nata negli Stati Uniti negli anni Venti ma che insegnerà agli allievi i molteplici usi della propria voce.

Il corso è rivolto a quanti abbiano già frequentato almeno un corso di dizione di base.

IL CORSO

Il radiodramma è un testo di tipo teatrale scritto espressamente per la radio.
Senza elementi visivi, il radiodramma dipende dai dialoghi, dalla musica e dagli effetti sonori che aiutano l’ascoltatore a seguire la storia.  Anche se può sembrare una banale distinzione, nell'intricata classificazione delle opere radiofoniche è bene distinguere dal radiodramma anche il quasi identico Teatro radiofonico (testi letti e interpretati come in teatro, come su un palco e privi di importanti effetti audio),il Teatro in radio (spettacoli teatrali registrati e trasmessi dal mezzo radiofonico), il Radioteatro e il recente Radiofilm (vedi le opere di Diego Cugia). 
Negli Stati Uniti, dove il servizio di regolare programmazione radiofonica ebbe origine lontana (2 novembre 1920), i radiodrammi acquisirono vasta notorietà popolare e negli anni ’40 divennero gli spettacoli di intrattenimento più seguiti. Con l’avvento della televisione i radiodrammi persero gran parte della loro popolarità e in alcuni Paesi non hanno più riconquistato il pubblico delle origini.

RADIODRAMMA